I° Mostra di formaggi del Vallo Alpino in Val Canale

LA STORIA NON VA SOLO STUDIATA MA ANCHE GUSTATA! 

QUINDI DA UN’ IDEA NATA NEL BUNKER….NASCE IL FORMAGGIO DEL ORA CHIAMEREMO “ DEL VALLO”

Landscapes con l’approvazione del Demanio Civile e la latteria di Ugovizza , esporrà al pubblico le prime varietà di formaggio locale stagionato nel Vallo Alpino in Val Canale! 

La mostra sarà aperta in concomitanza con l’evento dedicato ai presepi dal 2 dicembre 2017 fino al 5 gennaio 2018!  

In questa pagina  vi faremo conoscere le fasi del progetto e quelle di stagionatura dei formaggi che potrete vedere all’Opera 4 a dicembre!

 #vivilastoria #valloalpino #valcanale #BunkerKäse

 #Mostradiformaggi

LA NASCITA DI UN’IDEA!

Per Federico Ranieri socio di Landscapes e Casaro locale:

“il formaggio è l’espressione di un territorio”

Esso racchiude l’essenza del paesaggio della Val Canale. Questo prodotto è il frutto  del lavoro di contadini fieri che hanno lottato per sopravvivere in questo territorio montano, tenendo in vita le loro antiche tradizioni.

       L’associazione cultuale Landscapes  da tempo ha intuito l’ importanza di legare un prodotto come il formaggio di Ugovizza alla valorizzazione delle opere del Vallo Alpino. Per questa ragione dal 2015  ha avvianto una serie di collaborazioni  con la latteria di Ugovizza nell’ambito di degustazioni e passeggiate organizzate dalla Scuola Sci Fondo Val Canale.

Grazie all’esperienza del Sig.Ranieri e alla volontà di proporre delle iniziative a beneficio della riscoperta dei valori culturali della Valle è nata un idea: ….

 

 “CREARE UN’EMOZIONE CHE VALORIZZI LA STORIA DEL VALLO ALPINO E DELLA GUERRA FREDDA IN VAL CANALE ASSAGGIANDO UN PEZZO DI FORMAGGIO DI UGOVIZZA!”

 

1622249_1669832123289186_2923386250719417978_n 535220_1669832389955826_392692821153574460_n

 

 

Ma come  creare questa emozione?

Dalla prima volta che il Sig. Ranieri ha visitato con gli addetti  di Landscapes l’opera 3 di Malborghetto e l’opera 4 di Ugovizza ha subito riconosciuto le potenzialità di un nuovo piccolo progetto:

“Esporre i formaggi all’interno alle opere militari

 al fine di valorizzarle”.

 

 DSCN9911

Questi spazi  artificiali, abbandonati che un tempo servivano per proteggere la valle, ora  guardano silenziosi  i prati da cui deriva il fieno per alimentare i capi di bestiame, che poi produrranno il latte e che in seguito diventerà quel formaggio locale unico a km 0.

Per Ranieri, le Opere di Landscapes non parlano solo di storia militare, essi sono quei testimoni silenziosi che per quasi 80 anni hanno spiato la vita delle persone comuni  attorno alle opere.

Il formaggio messo a stagionare nelle opere del Vallo  assorbe in se tutti quei segreti e storie  mai raccontate, relative alle persone che hanno prestato servizio nelle opere, dei contadini e della gente del posto che per anni hanno lavorato ignari dell’esistenza di queste strutture. 

Per ricreare quest’emozione, Landscapes ha assecondato  quest’idea mettendo a disposizione i locali delle opere sotto sua tutela, per valorizzare da un punto di vista culturale, uno dei pochi prodotti che ancora rappresentano e sostengono la cultura autoctona della valle: il formaggio di Ugovizza.

DSCN9913

 

DIARIO DI UN ESPERIMENTO PER VALORIZZARE

I LUOGHI STORICI ABBANDONATI 

 LUGLIO 2017

In previsione della 2° Edz della mostra dei presepi, Landscapes in collaborazione con la Cooperativa Val Canale di Ugovizza ed il prezioso aiuto  della sua socia dott. Piussi Daniela, ha concretizzato questo piccolo progetto .

All’inizio del mese di luglio,  i volontari hanno risanato gli interni dell’opera 3 e hanno montato uno scaffale in legno d’abete appositamente creato per la temporanea stagionatura del  formaggio.

  

IMG-20170717-WA0010 IMG-20170717-WA0009

AGOSTO 2017

19 Agosto 2017  11°C 99% di umidità

Gli addetti della latteria hanno portato le  prime forme  di formaggio “Val Canale” dentro l’opera 3 di Malborghetto .

Forme di letteria  di massimo 1 mese

 DSCN9910

22 Agosto 2017   11°C 99% di umidità

Il formaggio  ha mostrato  i primi effetti causati dall’umidità : muffa bianca sulle forme di latteria fresco

 

 28 Agosto 2017   11°C 99% di umidità

Le forme sono state per la prima volta girate e pulite dalla muffa.

SETTEMBRE 2017

6 Settembre 2017 11°C 99% di umidità

A due settimane dall’entrata delle prime forme dell’opera, il formaggio  ha reagito  in maniera ottimale al tasso si umidità presente nell’ambiente rilasciando un gradevole aroma nell’ambiente . Si sono nuovamente depositate  nuove muffe ritenute anch’esse propedeutiche all’alterazione delle caratteristiche di un latteria fresco di max 1mese .

Il formaggio è stato girato

13 Settembre 2017 11°C 99% di umidità

Il casaro ha nuovamente controllato il formaggio e non ha osservato mutamenti in colore o alterazione delle muffe.

29 Settembre 2017 11°C 99% di umidità

Il formaggio è stato girato e delle forme sono state portate in latteria per una prima analisi

 

OTTOBRE 2017

Sono state portate altre varietà di formaggio per osservare gli effetti,

21 OTTOBRE 2017 11°C 99% di umidità

Le forme sono state girate e ripulite.  E’ stato notato un leggero cambiamento nelle tonalità del colore delle muffe depositate tendente al rosa.

26 OTTOBRE 2017 11°C 99% di umidità

Alcune forme sono state portate per un primo assaggio in Latteria.

 

NOVEMBRE 2017

 

Il formaggio è stato girato e delle forme sono state portate in latteria per una prima analisi:

LA NOSTRA TECNOLOGA ALIMENTARE E SOCIA DI LANDSCAPES DANIELA PIUSSI HA DESCRITTO COSI QUESTO NUOVO PRODOTTO:

“La pasta, compatta e con una rada e leggera occhiatura, è evidentemente colore paglierina, ma diventa più scura prolungando la stagionatura. E’ abbastanza morbida, poco adesiva, solubile già al secondo mese di stagionatura.

Ha odore e aroma più marcati rispetto al formaggio latteria di pari stagionalità, leggermente aromatico.

Di sapore gradevole, ben equilibrato e non amaro.

5 GENNAIO 2018

Landscapes in occasione del tradizionale incontro della ” Pechtra Baba” , assieme alla Coopertativa Agricoltori Val Canale e la Scuola di Sci Fondo Val Canale ha presentato al pubblico il “FORMAGGIO DEL BUNKER” un prodotto nuovo tutto “valcanalese” .

Inoltre, l’Hotel-Risotrante “La Baita” di Malborghetto ha usato il formaggio del bunker per preparare una crema che è stat aofferta a tutti i partecipanti dell’iniziativa.

26172877_2016446685294393_8532121617439587506_o (1)

Mentre il tutto è stato accompagnato dai vini proposti dalla Sig.ra Benvenuta Plazzotta.

Con questa iniziativa si è concluso un esperimento che  per noi di Landscapes ha un significato enorme e dobbiamo ringraziare il casaro Ranieri e tutta la latteria per aver creduto in questa idea! 

26233770_2016446101961118_5572213665174045444_o

Abbiamo  dato un nuovo valore ed uso ad uno spazio dimenticato ! 

Storia e gastronomia locale hanno fatto nascere la voglia di creare un prodotto nuovo attraverso il formaggio locale.

 

IMG-20171201-WA0007